I Scuola Invernale AISRe

Le nuove sfide per il territorio e la politica regionale: teorie e metodi di analisi

Si è tenuta presso l’Università di Milano Bicocca la prima scuola invernale AISRE. Questo evento, nato inizialmente come scuola estiva, si sarebbe dovuto tenere nel luglio 2020. A causa dell’emergenza COVID-19, tuttavia, la scuola si è dovuta posticipare, e svolgersi esclusivamente in modalità on-line nel periodo 1-5 febbraio 2021.

Le scuole AISRe sono un’iniziativa che il comitato direttivo dell’associazione ha deciso di programmare annualmente, con l’obiettivo di offrire ai giovani ricercatori un’occasione non solo formativa, ma anche di confronto e discussione del proprio lavoro di ricerca.

Sessioni nelle quali i maggiori esperti delle scienze regionali dibattono di temi di ampio respiro della nostra disciplina si affiancano a presentazioni in cui i partecipanti illustrano i loro studi.

La I scuola invernale AISRe si è concentrata sui seguenti temi:

  • Ricchezza e sviluppo: vecchi e nuovi indicatori a confronto
  • Le sfide globali (migrazioni e integrazione economica territoriale)
  • Città metropolitane e gerarchia urbana
  • Politiche regionali: strumenti, modelli e valutazioni di impatto

 

 

Il comitato organizzatore locale, al quale va il ringraziamento dell’associazione per l’ottima organizzazione dell’evento, era composto dai colleghi dell’università di Milano Bicocca:

Laura Resmini, Università di Milano-Bicocca (Coordinatore)

Luca Bettarelli, Università di Milano-Bicocca

Simona Comi, Università di Milano-Bicocca

 

In veste di docenti, hanno apportato il loro prezioso contributo alla scuola i seguenti studiosi delle scienze regionali:

Andrea Ascani (Gran Sasso Science Institute) – Global challenges: GVC theories and concepts;

Luca Bettarelli (Università Milano Bicocca) – Global challenges: GVC empirical and methodological issues;

Simona Comi (Università Milano Bicocca) – Policy assessment: quasi-experimental models;

Andrea Conte (EU Commission – JRC) – Territorial impact assessment: the RHOMOLO model

Alessandra Faggian (Gran Sasso Science Institute) – Global challenges: migrations

Camilla Lenzi (Politecnico di Milano) – Urbanisation and wellbeing. Concepts and empirical evidence from European regions;

Giovanni Mandras (EU Commission – JRC) – LAB tools for territorial impact assessment: input/ouput data;

Fabio Mazzola (Università di Palermo) – Regional policies and regional effects of macroeconomic policies;

Ezio Micelli (IUAV) – Urban hierarchy and metropolitan cities;

Tommaso Ramella (Università Milano Bicocca) – LAB policy assessment: quasi-experimental models;

Laura Resmini (Università Milano Bicocca) – Global challenges: GVC Localized vs spatial spillovers

Paolo Veneri (OECD) – Economic development, urbanisation and spatial disparities;