Scarica la versione stampabile in pdf

XLII Conferenza scientifica annuale - Conferenza Web, 8-10 Settembre 2021
Sessioni Organizzate (aggiornato al 14 maggio 2021)

 

NOME SESSIONE ORGANIZZATORE ALTRI PROMOTORI ENTI
SO.01 The re-launch of productivity in the European territory Cerisola Silvia Roberta Capello Politecnico di Milano, Dipartimento ABC
SO.02 Le Zone Economiche Speciali (ZES) nelle regioni del Mezzogiorno  Scalera Domenico   SVIMEZ - Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno
SO.03 Electoral outcomes and local policies  Cerqua Augusto   Università di Roma Sapienza
SO.04 La Finanza Territoriale in Italia a cura degli Istituti di Ricerca Regionali  Capasso Salvio   IRES Piemonte, IRPET Toscana, SRM, Polis Lombardia, IPRES Puglia, Liguria Ricerche e Agenzia Umbria Ricerche
SO.05 Innovazione sociale e sviluppo territoriale: progetti, politiche e valutazioni  Mangialardo Alessia Scaffidi Federica, Tricarico Luca IUAV di Venezia, LUISS
SO.06 Le sfide per la formazione per sostenere la ripresa economica e ridurre le disuguaglianze  D'Agostino Sandra   INAPP
SO.07 Opportunità, rischi e sfide della trasformazione digitale del turismo: tra sostenibilità e sharing  Beghelli Matteo   Unioncamere Emilia-Romagna e Università Ca' Foscari - Venezia - Dipartimento di economia
SO.08 Recovery Fund e politiche per il Mezzogiorno  Scalera Domenico   SVIMEZ - Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno
SO.09 Sviluppo Locale Sostenibile delle Isole tra tradizione e innovazione Cafieri Simona   Commissione Europea - ISTAT - Comune di Procida - IFEL - FORMEZ - Università Parthenope
SO.10 Regional Science, outside of its Borders. How does space matter in fiction, media, and politics?  Breglia Giulio Denti Daria, Fantechi Federico Università di Roma Tre, London School of Economics, Politecnico di Milano
SO.11 Partecipazione e composizione degli interessi territoriali  Franco-Greco Roberto   Università del Salento
SO.12 Traiettorie di sviluppo: tra innovazione e responsabilità sociale ed ambientale  Della Queva Stefania   ISTAT
SO.13 Methods for territorial input output and value chain analysis  Mandras Giovanni   JRC- European Commission - Seville
SO.14 Reti di trasporto e reti digitali: interazione e integrazione a supporto dei territori  Sciullo Alessandro   IRES Piemonte -  Rete dei Nuclei di Valutazione - Dipartimento per le politiche di coesione - Presidenza del Consiglio dei Ministri
SO.15 Turismo e Cultura nello sviluppo locale: La valutazione delle policy  Brandano Maria Giovanna Crociata Alessandro GSSI - Gran Sasso Science Institute
SO.16 Le città dal trionfo della classe creativa alla crisi: governance, innovazione e sostenibilità  Coletti Raffaella   Univ. di Roma La Sapienza, Univ. Roma Tre, Univ. LUISS Guido Carli
SO.17 La Politica di Coesione e la crisi generata dalla pandemia da COVID  Brasili Cristina Calia Pinuccia Regione Emilia-Romagna; Università di Bologna - Dipartimento di Scienze Statistiche
SO.18 Analysis and Evaluation of Safety and Security Policies: Cross Sectoral Insights Ragazzi Elena  Sella Lisa CNR-Ircres
SO.19 Il non profit tra sostenibilità e innovazione sociale: riflessioni, esperienze e spunti di analisi  Stoppiello Sabrina   ISTAT
SO.20 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: cultura e territorio  Troisi Michele   Università del Salento
SO.21 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: Flussi di persone e di capitali e attrattività dei territori  Pannacciulli Cecilia   Università di Bari
SO.22 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: riqualificazione delle aree urbane  Gusmai Antonio   Università di Bari
SO.23 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: Politiche sociali, inclusione e servizi alle persone  Nacci Maria Grazia   Università di Bari
SO.24 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: promozione delle aree rurali  Monteduro Massimo   Università del Salento - Dipartimento di Scienze Giuridiche
SO.25 Diritto, sostenibilità e sviluppo territoriale: ambiente ed economia Isoni Alessandro   Università del Salento
SO.26 Le economie rurali nelle regioni italiane. Analisi e prospettive future  Piacentino Davide   CREA-PB; ISMed-CNR; G.A.L. Metropoli Est
SO.27 Macro-strategie, cooperazione territoriale e Green deal: scenari concreti post2020  Pedrazzini Luisa Fratesi Ugo Politecnico di Milano - DAStU, Regione Lombardia
SO.28 Mezzogiorno e politiche integrate per gli ecosistemi di innovazione  Resce Massimo   INAPP, CNR-IRAT, Università del Sannio, Università di Salerno
SO.29 Opportunità e rischi di nuove modalità di antropizzazione tra sostenibilità, innovazione e fragilità  Aragona Stefano   PAU - Univ. Mediterranea di Reggio Calabria; DICEA - Univ. La Sapienza, Roma; IRCRES - CNR, Torino; DADU - Univ. Sassari; DPIA - Univ. Udine; ISPRA, Roma ICOMOS ITALIA
SO.30 Regional policy, institutions and cohesion in the south of Italy  Capriati Michele   Università Mediterranea di Reggio Calabria, Università di Bari, Università di Napoli ‘Federico II’, Università di Catania
SO.31 Ripartire dalla tradizione investendo sui giovani delle aree interne: fabbisogni ed esperienze  Storti Daniela Lucatelli  Sabrina, Membretti Andrea CREA; Riabitare l’Italia
SO.32 Smart specialisation strategy in the Adriatic Ionian macro region Ruggeri Roberta Donato Iacobucci CII - Università Politecnica delle Marche
SO.33 Strategie regionali per lo sviluppo sostenibile e programmazione europea Ferlaino Fiorenzo   Ministero dell’Ambiente, ISTAT, Regione Sardegna, Fondazione ENI Enrico Mattei, PoliS-Lombardia,IRES-Piemonte
SO.34 Agrobiodiversità e valorizzazione dei sistemi agricoli tradizionali delle aree interne  Storti Daniela Bochicchio Davide, Claps Salvatore CREA in collaborazione con istituzioni e associazioni nazionali e internazionali impegnate sui temi della valorizzazione dei sistemi agricoli tradizionali
SO.35 Benessere economico nei territori Verrecchia Flavio   ISTAT; previsto coinvolgimento di colleghi di alcuni Atenei
SO.36 Conoscenza e tecnologia alla base della ripartenza: la resilienza delle regioni nei percorsi formati  Baldazzi Barbara Falzetti Patrizia ISTAT - INVALSI
SO.37 Il DEFR come strumento cardine della programmazione: stato dell’arte nelle Regioni italiane Grasso Angelo   Regione Sicilia (Servizio statistica ed analisi economica), Unità Tecnica Centrale Sistema dei Conti Pubblici Territoriali (CPT) – Agenzia per la Coesione Territoriale.  Saranno, inoltre, invitati a partecipare: le strutture delle Regioni italiane impegnate nella programmazione e gli altri Istituti di ricerca regionale.
SO.38 Il regionalismo nella gestione dell’emergenza Covid19 Filippetti Andrea   CNR-ISSIRFA; IRPET
SO.39 Il ruolo dei sussidi ambientali per la riforma verde dei bilanci pubblici Dal Bianco Antonio   PoliS-Lombardia, Regione Lombardia
SO.40 Il ruolo delle nuove generazioni per il futuro delle aree periferiche e dell’Europa Sonzogno Giulia Valeria Tantillo Filippo, Urso Giulia Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, Roma - GSSI - Gran Sasso Sciences Institute, L’Aquila 
SO.41 Nuovi modelli abitativi nei processi di rigenerazione urbana Martinelli Nicola   Politecnico di Bari, Regione Puglia Sezione Politiche Abitative, ADISU, Comune di Lecce
SO.42 Reshaping Gender in Third Places for Work: Challenges and opportunities of Women-Focused Coworking Akhavan Mina Pacchi Carolina, Fuzi Anita Politecnico di Milano - DAStU, Cowork7/24 - Bulgaria
SO.43 Sustainability, climate change and tourism Vici Laura   Università di Bologna - CAST
SO.44 The effects of the Covid-19 pandemic on the geography of work and new working spaces Mariotti Ilaria Di Marino Mina, Thomas Bata, Bednar Pavel, Tagliaro Chiara Politecnico di Milano - DAStU, Cost Action 18214, Norvegian University of Life Sciences, University of Zlin, Politecnico di Milano - ABC
SO.45 Università e Città sfide e opportunità tra Diritto allo Studio e Diritto alla Città Martinelli Nicola   Urban@it– Centro Nazionale di Studi per le Politiche urbane, Agenzia per il Diritto allo Studio, Sezione Istruzione e Università – Regione Puglia, Università degli Studi di Bari, Università di Foggia,  Politecnico di Bari, Università del Salento, Città Metropolitana di Bari, Comune di Lecce, Comune di Foggia, Comune di Taranto
SO.46 Smart open urban-rural data Provenzano Vincenzo    Università di Palermo - DSEAS
SO.47 Il contributo dell'innovazione nello sviluppo sostenibile dei territori: quali opportunità? Ungaro Paola   Istat
SO.48 La sfida della sostenibilità a livello regionale: quali attori e quali indicatori? Pizzoli Edoardo   Università di Firenze, University of Luxembourg
SO.49 Evaluation of regional and urban policies: Methods and empirical evidence De Castris Marusca   Università di Roma Tre - Dipartimento di Scienze Politiche
SO.50 Wellbeing, income and inequalities: a regional perspective Emili Silvia Bernini Cristina  Università di Bologna - Dipartimento di Scienze Statistiche
SO.51 Analisi dei sistemi territoriali: fonti, indicatori e strumenti di diffusione Rizzi Paolo Bianchino Antonella, Ricci Marco ISTAT; LEL - Laboratorio di Economia Locale (Università Cattolica)
SO.52 4.0 technological revolution: a way towards greater competitiveness, sustainability and inclusivenes Lenzi Camilla Capello Roberta  Politecnico di Milano - Dipartimento ABC
SO.53 L’evoluzione del benessere nei territori ai tempi del Covid  Tinto Alessandra Taralli Stefania Istat




GSSI vettoriale2

AISRe 40 logo piccolo 1980 2019 200 ppi

 

 

XL Conferenza scientifica annuale

L'Aquila(AQ), 16-18 Settembre 2019

 

1280px LAquila aero 

 Oltre le crisi: Rinnovamento, Ricostruzione e Sviluppo dei Territori

 L’Associazione Italiana di Scienze Regionali (A.I.S.Re) annuncia la sua XL Conferenza Scientifica Annuale, incontro che accoglie i contributi di studiosi provenienti da diverse discipline afferenti all’ambito delle scienze regionali, e invita gli interessati a presentare lavori scientifici originali.

Le tensioni socio-economiche provocate dalla recente crisi globale hanno richiesto ai sistemi territoriali risposte oltre la semplice resilienza, sollecitando strategie per il rinnovamento e la ricostruzione dei luoghi dove vivere e produrre che definissero una solida traiettoria di crescita e sviluppo. Tali strategie sono state richieste in particolare quando accanto ad una diffusa crisi economica si siano manifestati, in aggiunta, una serie di eventi configurabili come shock esogeni al sistema quali ad esempio le tensioni connesse alla gestione dei flussi migratori verso i paesi europei o il verificarsi di disastri naturali ed ambientali causati anche da terremoti e uragani, dal surriscaldamento globale o dall’attività umana, o, infine, il perpetrarsi di attacchi terroristici.

Un altro fenomeno che genera un diffuso clima di insicurezza legato alla condizione economico-finanziaria è rappresentato dall’accentuarsi, dei divari economici e sociali tanto tra regioni quanto all’interno delle regioni stesse. Ciò ha portato all’affermarsi di policy volte essenzialmente alla chiusura dei confini, alla difesa dei livelli di benessere locali nonché a forti risentimenti anti-establishment anche a seguito della marginalizzazione di molte aree periferiche. La sfida della resilienza, storicamente e prevalentemente economica, diventa così più articolata e complessa, abbracciando al suo interno anche quella della resilienza sociale ad essa profondamente legata.

A fronte di questi eventi, i comportamenti dei territori appaiono fortemente eterogenei. Una delle questioni più rilevanti su cui le scienze regionali hanno avviato una profonda riflessione negli ultimi anni ruota attorno al perché alcuni luoghi, in conseguenza di un qualche tipo di shock, siano in grado di rinnovarsi e crescere, mentre altri restino frenati in uno stato di declino. Comprendere i fattori che influenzano la capacità di un luogo di reagire a un cambiamento più o meno inaspettato chiede di individuare i fattori che influenzano lo sviluppo territoriale, nonché le politiche e le strutture di governance che possano meglio avviare e/o facilitare il cambiamento.

Nella XL Conferenza annuale si vuole prestare particolare attenzione alle analisi, alle metodologie, alle proposte di politiche volte ad affrontare il tema della crescita e dello sviluppo dei territori a seguito della lunga recessione o di altri shock esterni, con particolare riferimento non solo alle specifiche risposte a tali eventi perturbanti, ma anche alle strategie di rinnovamento, adattamento e ricostruzione in chiave di sviluppo messe in atto a seguito dello shock. Si intende inoltre fare riferimento alla crescente disparità tra aree centrali ed aree interne, tra Nord e Sud dei paesi e dell’Europa, all’equità territoriale e alla coesione nazionale.

Una particolare declinazione del tema generale della Conferenza riguarderà, infine, la ricostruzione a seguito di eventi sismici e la comparazione di simili accadimenti nelle diverse aree del paese. Nel 2019 cadrà, infatti, il decennale del sisma che ha colpito la città dell’Aquila., ricorrenza che suggerisce una riflessione sulle responsabilità della ricostruzione di un territorio verso le generazioni presenti e verso quelle future, che offre un’occasione per fare il punto sulle criticità ma soprattutto sulle opportunità che sono state colte per un nuovo percorso di crescita a partire dalla ricostruzione materiale e sociale del tessuto socio-economico locale, e che infine sottolinea l’opportunità di analisi della policy che possa utilmente informare la conoscenza sin qui accumulata in merito alla gestione delle crisi e al rinnovamento post-evento.

La XL Conferenza scientifica annuale sarà anche l’occasione per celebrare i 40 anni dalla costituzione dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali con eventi che ripercorreranno le attività svolte dalla sua nascita. 

Ricorrenza del quarantesimo anno della fondazione dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali

Quest’anno ricorrono i 40 anni dalla fondazione dell’Aisre e l’associazione desidera festeggiare questo evento attraverso varie attività: dedicando una sessione plenaria in forma di tavola rotonda (coordinata da Patrizia Lattarulo) a ripercorrere il passato, per proporre rinnovate visioni del futuro dell’associazione; proponendo una raccolta di saggi in due volumi estratti dalle passate edizioni della collana Scienze regionali (a cura di Roberta Capello e Laura Resmini); pubblicando un numero speciale della rivista Italian Regional Science dedicata al futuro delle scienze regionali (a cura di Guido Pellegrini e Fabio Mazzola).  Inoltre verrà distribuita una brochure aggiornata sull’attività associativa e sugli organi di direzione dell’Aisre nei passati anni (a cura di Corinna Morandi, Lidia Diappi, Enrico Ciciotti). L’aperitivo serale di apertura verrà dedicato a “Buon compleanno Aisre”.

Per comporre una pagina web di ricostruzione storica, sollecitiamo inoltre l’invio da parte dei soci di eventuale documentazione disponibile, foto o filmati storiografici. 

Entra nella piattaforma dedicata alla Conferenza AISRe 2019                      (Scarica la versione stampabile della call for papers)

 

 

 

 

 

Sede della XL Conferenza scientifica annuale AISRe 

L'Aquila 16-18 settembre 2019

GSSI - Gran Sasso Science Institute

Via Michele Jacobucci, 2, 67100, L’Aquila (AQ) - www.gssi.it

Scarica documento con tutte le INFORMAZIONI DETTAGLIATE per arrivare a L'Aquila (Eng)

Consulta gli ORARI E PERCORSI DEGLI AUTOBUS di collegamento tra gli alberghi e la sede della Confereza

 

 Alberghi a L'Aquila 

Si consiglia di prenotare con largo anticipo la sistemazione appropriata. 

AFFILIATED HOTEL  AND CONTACTS - AVAILABILITY OF ROOMS WITH SPECIAL RATES 

(please inform the hotel that you are a guest of the XL AISRe Conference)

 

HOTEL PORTA RIVERA

P.le caduti 8 dicembre 1943- 67100 L’Aquila

tel. 0862/316120 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(26 min. WALKING DISTANCE) - 37 ROOMS

HOTEL AMITERNUM 

SS 17 Ovest,1 – 67100 L’aquila

tel. 0862/315757 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(35 min. WALKING DISTANCE) - 40 ROOMS

CANADIAN HOTEL

SS 17 (Località Casermette)- 67100 L’Aquila

tel. 0862/317402 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(42 min. WALKING DISTANCE) - 70 ROOMS

HOTEL 99 CANNELLE  (convenzionato)

Via borgo Rivera, 21- 67100 L’Aquila

tel. 0862/401979 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(21 min. WALKING DISTANCE) - NON RISPONDE

HOTEL SAN MICHELE ***  (convenzionato)

Via dei Giardini, 6 - 67100 L'Aquila

tel +39 0862 420260 - fax: +39 0862 27060 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(2 min. WALKING DISTANCE) - 22 ROOMS

HOTEL FEDERICO II ***  (convenzionato)

Via Strinella, 6 - 67100 L'Aquila

tel. +39 0862 21191 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(19 min. WALKING DISTANCE) - 20 ROOMS

HOTEL CASTELLO  (convenzionato)

P.zza Battaglione Alpini- Fontana Luminosa

tel. 0862/419147 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

(14 min. WALKING DISTANCE) - 35 ROOMS

HOTEL RESIDENCE AZZURRO  (convenzionato)

Via Giovanni Di Vincenzo, 2- 67100 L’Aquila

 tel. 0862/318054 

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

(32 min. WALKING DISTANCE)

16 ROOMS

MAGIONE PAPALE RELAIS  (convenzionato)

Via Porta Napoli, 67- 67100 L’Aquila

tel. 0862/422548 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(30 min. WALKING DISTANCE) - 10 ROOMS

HOTEL L’AQUILA

Via Simonetto, 5 67100 L’Aquila

0862/581237 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(9 min. WALKING DISTANCE) 5 ROOMS

 

 

OTHER HOTELS

(a private means of transport is required – car distance is in red)

LA COMPAGNIA DEL VIAGGIATORE

SS 80, 159- 67100 L’Aquila

tel. 0862/313627 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(18 min. BY CAR)

LA DIMORA DEL BACO

SS 17 OVEST (Località Centi Colella)- 67100 L’aquila

tel. 0862/322509 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(11 min. BY CAR)

CANADIAN HOTEL

SS 17 (Località Casermette)- 67100 L’Aquila

tel. 0862/317402 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(13 min. BY CAR)

HOTEL LA VALLE DELL’AQUILA

Via Fura, 25- 67100 L’Aquila

tel. 0862/751385 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(11 min. BY CAR)

HOTEL FIORDIGIGLI

Loc. Fonte Cerreto- 67100 Assergi (AQ)

0862/606171 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(19 min. BY CAR)

HOTEL NIDO DELL’AQUILA

Loc. Fonte Cerreto- 67100 Assergi (AQ)

0862/606840 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(20 min. BY CAR)

HOTEL GIAMPY

SS17 bis, km 18- 67100 Assergi (AQ)

0862/606225 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(16 min. BY CAR)

 

Altri collegamenti utili

Ufficio Turistico de L'Aquila - http://www.comune.laquila.it
Accommodations Booking L'Aquila - http://www.bookinglaquila.com
Airbnb - https://www.airbnb.it